Pretty Psycho Things

Blog

Enclothed cognition natalizia-indossa il Natale

Come può essere Natale senza tutta la famiglia? Sentiremo lo spirito natalizio? Sarà un Natale triste e piatto? Non necessariamente!

outfit di Natale
Credits: babtwhatsup

NATALE TUTTO ROSSO

Il rosso è sempre stato un colore tipicamente legato alle festività natalizie ma, come ho letto in un meme, forse ci siamo fatti prendere un po’ troppo la mano quest’anno?

A parte gli scherzi, la situazione che stiamo vivendo è molto delicata, sotto ogni punto di vista. Ci ha costretto a radicali cambiamenti nelle nostre vite e ora ha invaso anche le nostre tradizioni. A malincuore, non possiamo fare altro che adeguarci, per il bene nostro, dei nostri cari e del nostro Paese. 

I cambiamenti però sono già difficili da accettare ed elaborare quando sono scelti autonomamente, figuriamoci quando sono imposti. 

Così in molti lamentano che senza riunioni di famiglia questo Natale non sarà un vero Natale; i tanti rimasti lontano da casa prevedono per loro un cenone a base di tonno in scatola e pan bauletto a guardare su Zoom gli altri cenare/pranzare in gruppi di 4.

Non deve essere per forza così, non deve essere per forza “o è in famiglia o non è Natale”…

LA RISORSA PiÙ IMPORTANTE

Ora più che mai dobbiamo recuperare tutte le nostre risorse interiori e cercare di reagire a questa ennesima prova: rendere speciale anche questo Natale anti-tradizionale.

Le tradizioni ci sono state trasmesse, le conserviamo nella nostra memoria e nei nostri costumi, fanno parte della nostra storia, sociale e personale, e possiamo onorarle da soli, in coppia, in 3 o 4, a distanza, addirittura senza schiamazzi e vocio dei parenti!

ENCLOTHED COGNITION NATALIZIA

Ricorriamo ancora una volta ai vestiti! 

Secondo il fenomeno della enclothed cognition l’abbigliamento agisce sulla nostra cognizione. Il significato simbolico dei vestiti e l’esperienza fisica di indossarli innesca concetti astratti ad essi associati, influenzando i processi psicologici, i comportamenti e gli stati d’animo di chi li indossa (clicca qui per saperne di più).

Gli abiti influiscono sulla percezione che abbiamo di noi stessi, dell’ambiente circostante e sulle nostre azioni. 

INDOSSARE IL NATALE

Per sentire e vivere il Natale INDOSSALO!

Un maglione con le renne, con Babbo Natale, una jumpsuits bianca, fermagli a forma di fiocchi di neve e bastoncini di Natale…sarà lo stimolo per connotare positivamente questo 25/12/2020.

felpa Natale Asos
Credits: Asos Design
maglione Natale Elodie
Credits: OVS

Perché quel maglioncino, quella jumpsuits ti farà percepire il Natale, ti porterà alla mente il caminetto di casa; avrai la motivazione per organizzare il cenone e poi il pranzo, fare le foto, sorridere, nonostante tutto.

Allo stesso modo, facciamo indossare il Natale alle nostre case: esagera se vuoi con gli addobbi, fai quella super maxi ghirlanda che ti è sempre piaciuta, il presepe ad altezza naturale❤️

decorazioni di Natale
Credits: Habitissimo

Qualche giorno fa ho avuto il piacere di parlare con una ragazza che mi ha detto “vivo sola e il pensiero di passare questo Natale in solitudine mi rendeva triste. Così ho fatto una cosa per me inusuale: ho addobbato tutta la mia casa! Non ho fatto solo l’albero, ma l’ho riempita di luci, di decorazioni natalizie. E sai cosa? Solo guardarla mi rende felice e mi sembra di aver recuperato in parte queste festività”☺️

albero di Natale
Credits: pianetadesign

Io cercavo il maglione di OVS disegnato da Elodie per Save The Children ma ovviamente è sold out ovunque?…fortuna ho sempre il mio vecchio maglioncino blu super decorato e con tanto di canzoncina di Natale incorporata?

La cosa più difficile, come ogni anno, sarà convincere Dario ad indossare il suo con il pupazzo di neve, mettere le ali di angioletto a Pua e far stare fermi entrambi per scattare la nostra bellissima foto con alle spal18le l’albero di Natale che ho sempre voluto e che finalmente quest’anno ho fatto❄️

E TU? INDOSSERAI LA COGNIZIONE NATALIZIA?

AUGURO A TUTTI UN BELLISSIMO NATALE☺️?

Non hai letto l’ultimo articolo? Clicca qui ??

Articoli correlati
Psyclothing

Il malessere nella Moda

Editoriali

Social fashion life: I tempi che non corrono

Psyclothing

La sostenibilità emozionale e gli effetti sull’autostima

Editoriali

La noia: da Angelina Mango alla Fashion Week milanese

    Iscriviti alla newsletter!
    Non ti preoccupare, neanche a noi piace lo spam!

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *