Pretty Psycho Things

Blog

Come migliorare il tuo corpo?

La fase 2 è appena  cominciata.

Durante questi mesi di isolamento più o meno tutti abbiamo dovuto affrontare le nostre angosce, abbiamo riflettuto su chi siamo, chi vorremmo essere, su cosa/chi era nocivo nella nostra vita e come fare per renderla migliore.

Come migliorare il tuo corpo?

Una delle domande che ti potresti porre ora è: DA DOVE RIPARTIRE?

La prima risposta che mi viene in mente è: AMORE!

Non amore romantico, di coppia, ma AMORE PER TE STESSO! 

Ora sappiamo con certezza che in un attimo potremmo perdere tutto, i nostri sogni, le nostre sicurezze.  Sappiamo che il presente è molto più importante della paura per il futuro o dei rimorsi per qualcosa avvenuto in passato.

Allora riparti da te, adesso! Lavora OGGI per raggiungere il livello massimo di benessere, fisico e mentale.

È questo uno degli obiettivi principali della psicologia della moda. 

Come migliorare il tuo corpo?

Come ho scritto più volte, la MODA è un modo per esprimere te stesso, chi sei e chi vorresti essere. Il fine ultimo è far si che l’immagine esteriore riesca a comunicare appieno l’Io interiore.

Perché ciò avvenga è necessario innanzitutto accettarsi e star bene con se stessi

E per stare totalmente bene con se stessi bisogna amare il proprio corpo. 

Come migliorare il tuo corpo?
Credit: Google immagini

Il corpo è un elemento essenziale nella definizione della nostra identità: è la manifestazione fisica della nostra identità.

Solo quando riuscirai a vedere il tuo corpo come piena espressione della tua identità comincerai a sentirti completo, a percepire maggior benessere, sicurezza e fiducia in te stesso e riuscirai a dar voce alle tue potenzialità.

È una strada difficile ma è possibile. 

Il primo passo è comprendere che l’obiettivo non è la perfezione ma l’espressione. 

La perfezione assoluta non esiste, è un costrutto altamente soggettivo che dipende dai tuoi gusti, da cosa hai idealizzato. Può darsi che dal tuo punto di vista tu sia totalmente imperfetto ma potresti essere l’esatta rappresentazione dell’ideale di perfezione di qualcun altro.

Il secondo passo consiste nel considerare i modelli cui fai riferimento per ispirarti e non per svalutarti. Smettila di fare inutili comparazioni, di sminuirti e punirti perché vorresti essere alto 2m come il tuo giocatore preferito ma sei alto 1.75m. Non dipende da te, dalla tua volontà o dai tuoi sforzi. 

La ricerca di una perfezione ideale, basata su modelli lontani dalla tua fisicità e da quello che effettivamente  avresti il potere di modificare, porta solo depressione, tristezza, frustrazione.

Fai invece in modo che la perfezione sia tu! 

Opera esame di realtà e costruisci un modello di riferimento basato su te stesso, sul tuo corpo, sulle tue reali possibilità. 

Secondo la teoria della discrepanza del Sé di Higgings il nostro sé è caratterizzato da tre componenti: il Sé reale (la percezione che abbiamo di noi stessi), il Sé ideale (ciò che vorremmo essere), il Sé normativo (ciò che sentiamo di dover essere). Higgings sostiene che quando la differenza di percezione tra sé ideale e sé reale è bassa o assente, il soggetto è soddisfatto di se stesso e sta bene emotivamente; quando invece vi è una forte discrepanza la persona può esperire stati d’ansia (se tra sé reale e sé normativo) o depressione e tristezza (se tra sé reale e sé ideale).

Abiti ed accessori possono aiutare a ridurre il divario tra i Sé, a diminuire l’ansia e lo stress legati alla discrepanza. Ma a lungo andare, se non c’è una genuina accettazione del proprio corpo, perdono di efficacia. 

Come migliorare il tuo corpo?

Solo nel momento in cui imparerai ad amarti ad accettarti potrai pensare come poter migliorare alcune parti del tuo corpo, come valorizzarti e ti sentirai più libero di sperimentare attraverso la moda.

In questo modo aumenterai il tuo senso di auto efficacia, la tua creatività, sentirai di poterti esprimere al meglio.

Impara allora a volerti bene, ad amare il tuo corpo, quelle che tu consideri come imperfezioni, a guardarti con amore e tenerezza e non con odio e disprezzo. 

Smetti di biasimare te stesso perché non sei come le immagini modificate che vedi su Instragram. 

Ho combattuto contro il mio corpo per anni. 

Solo durante questi ultimi mesi ho cominciato a costruire la mia immagine di corpo ideale basandomi sul mio corpo reale. 

Una cosa che mi ha aiutato molto è stata ridimensionare il mio rapporto con i social, con Instagram in particolare. 

Ho smesso di seguire le persone con le quali mi paragonavo più frequentemente e che mi facevano sentire una versione inferiore di me stessa. Ho abbandonato l’app per quasi cinque mesi. Non avevo più immagini da fissare, con cui paragonarmi, con cui sentirmi inferiore. 

Avevo solo la mia immagine allo specchio, e mi sono accorta che più la guardavo, più mi piaceva. Non mi sono mai sentita in pace con me stessa come adesso e finalmente ho avuto il coraggio di indossare tutti quegli abiti che avevo comprato, che appartenevano al mio Io ideale, ma con cui non mi sentivo mai abbastanza adeguata.

Come migliorare il tuo corpo?
Credits: Google immagini

Allora ho pensato che forse quello che ho fatto potrebbe aiutare altre persone e ho deciso di condividerlo!

Prova a seguire questi 4 step:

1.Il nostro cervello ama le immagini e le figure che vede con frequenza; è il motivo per cui, ad esempio, quando siamo innamorati vediamo il nostro partner bellissimo, anche se altre persone non sono d’accordo.

Disattivare gli account social sarebbe l’ideale ma capisco che per tanti è difficile rinunciare ai social e che si possa sviluppare una sorta di dipendenza dagli account seguiti.

Utilizza il tempo trascorso a fissare e paragonarti con immagini di corpi e visi (modificati) a guardare il TUO corpo, le TUE foto. 

Come migliorare il tuo corpo?

Per quanto riesci a osservare il riflesso del tuo corpo nello specchio? 

Alcune persone odiano talmente tanto il proprio corpo che non riescono a resistere più di 20 secondi!

Inizia poco alla volta, ma fallo ogni giorno.

Puoi cominciare con 30/40 secondi. All’inizio sarà molto difficile, dovrai confrontarti con l’immagine ideale che hai in testa, vedrai tuoi difetti amplificati, realizzerai quanto sei lontano dall’obiettivo che ti eri posto. Ti rimprovererai e ti detesterai perché non sei come dovresti! 

Ma devi resistere! Guardati! Studia le tue caratteristiche, quelle che tu percepisci come imperfezioni (cellulite, smagliature, pancia…). Concentrati non su cosa quel corpo non è, ma su cosa è, su ciò che di bello riesce a farti fare e provare.

Aumenta man mano il tempo di osservazione: un minuto, due minuti, e così via. Finché sarai talmente a tuo agio con esso da non renderti conto di quanto tempo hai trascorso osservandolo.

2) Quando ti senti realmente pronto e sicuro, prenditi in giro. Scherza e gioca con il tuo corpo, con i tuoi “difetti”. 

Io ho la pancetta! Non sono mai riuscita ad eliminarla con nessuna dieta o sport! Ho sempre cercato di nasconderla e ho evitato abiti che potessero rivelarla.

Dopo anni di pianti e privazioni, solo adesso sono riuscita ad accettarla come parte di me, ad amarla e a prendermi in giro. Rido di me stessa con me stessa ed è come se ridessi con la mia migliore amica. 

Non prenderti troppo sul serio. 

Detesti i tuoi nei? Fai il gioco “unisci i puntini”! Quei difetti che prima ti facevano piangere così ti faranno ridere, li assocerai a qualcosa di positivo. E si, li amerai. 

3) Fai un esame di realtà basato sulla tua fisicità. Fissa nella mente la tua immagine, così com’è. Anche se la ritieni “non perfetta”. Disegnala nelle sue caratteristiche: pancia, fianchi, cosce, seno, esattamente come sono. 

Da qui, cerca di creare un progetto reale di ciò che realmente vorresti cambiare, come potresti farlo e i risultati obiettivi che potresti raggiungere. Sii sincero su cosa sei disposto a fare e rinunciare per ottenerli e se sei pronto a lavorare veramente su te stesso. Di nuovo, sii realista!

Inutile desiderare di essere alto 2m se sei 1.60m, è un dato che non puoi modificare per cui è inutile struggersi tanto!

4) Impara ad utilizzare abiti ed accessori per apportare piccole modifiche, se ritieni possano migliorare l’immagine, già ideale, che hai di te.

Vuoi aggiungere qualche centimetro? Inserisci nei tuoi look scarpe con il tacco o sneakers con la suola leggermente più alta. Vuoi rendere la figura più longilinea? Usa jeans e pantaloni a vita alta! Ti piacerebbe dare una luce diversa al tuo incarnato? Sperimenta nuovi colori!

Quando apprezzerai e amerai la tua immagine ti sentirai meno limitato, meno represso e con maggior libertà di espressione. I “non posso indossare” saranno sostituiti da “oggi posso sperimentare ed esprimermi con”!

Ti assicuro che è liberatorio e fantastico!

Come migliorare il tuo corpo?

Fammi sapere se hai trovato utile questo articolo e se hai intenzione di sperimentare il mio metodo!

E ricorda: sei già perfetto e meraviglioso così come sei. Devi solo rendertene conto!

?

Articoli correlati
Histories

Yves Saint Laurent: i Pantaloni della Libertà

Sociology

Ma quand’è che le tendenze passano di moda?

Psyclothing

La sostenibilità emozionale e gli effetti sull’autostima

Editoriali

La noia: da Angelina Mango alla Fashion Week milanese

    Iscriviti alla newsletter!
    Non ti preoccupare, neanche a noi piace lo spam!

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *