Pretty Psycho Things

Blog

Il diritto di piacersi

Ti hanno mai fatto sentire in colpa per un selfie? Ti sei mai sentit* sbagliat*perché ti piacevi? Continua a leggere??

il diritto di piacersi
Credits: Freepik

COSA FACCIAMO PER ISTINTO

☺️Cosa fai quando sei con una persona che ami, vedi un paesaggio mozzafiato, vivi qualcosa di bello? Cosa fai quando il tuo cane, gatto, animaletto domestico semplicemente respira?

Provi amore e…scatti una foto?
E i commenti altrui sono sempre dolcissimi: come sei profond*, vedi la bellezza ovunque, è bello che ti emozioni così davanti a un tramonto.

☺️E quando ti vedi bell*? Quando ti apprezzi? Scatti una foto?
I commenti però li sono: quanto sei narcisista, sempre a fare foto a te stess*, sei disturbat*, sei egoista, sei superficiale, vuoi solo metterti in mostra.

CONSEGUENZE DEI COMMENTI

?E poi cosa succede? Che anche se sei sol*, ti vedi bell*, hai la tentazione di farti una foto, riecheggiano quelle parole nella testa.

Non vuoi essere narcisista, né egoista, né superficiale. Ti riguardi allo specchio e ci rinunci. 

TI CHIEDO

la psicologa della moda e la sua Pua

❓Ti chiedo: hai mai rinunciato a fare la milionesima foto del tuo animale domestico mentre dorme solo perché ti hanno detto che ne hai scattate già milioni?

❓Perché viene sempre trasmesso il messaggio che l’amore verso se stessi, che piacersi sia qualcosa di negativo? Perché l’apprezzarsi viene associato a persone vanesie e superficiali?

❓Perché se ci amiamo, ci piacciamo, e vogliamo immortalare quel momento, imprimere quella bella sensazione, perché se decidiamo di scattarci una foto veniamo sgridati e frustrati come bambini che vorrebbero attirare l’attenzione dei genitori?

INVECE

?Invece hai il diritto di piacerti! Hai il diritto di guardare la tua immagine allo specchio e urlarti “sei bell* da perdere il fiato!”; hai il diritto di amare la tua immagine riflessa!

Non hai bisogno degli occhi degli altri per averne conferma, sono necessari solo i tuoi. E dato che quando sei sol* non ci sono quelle voci svilenti, scatta scatta più che puoi! 

la psicologa della moda

TORNIAMO ALL’INIZIO

?Ricominciamo: cosa fai quando vedi una cosa bella, qualcosa che ami, un elemento che vuoi imprimere nella memoria? Cosa fai quando ti guardi allo specchio e ti piaci?

piacere a se stessi
psicologia della moda

SCATTA UNA FOTO?

Ti è mai capitato? Sei mai stato accusato di “narcisismo” solo perché scattavi dei selfies?

PARLIAMONE??

❤️

Ecco l’ultimo articolo, qualora non lo avessi ancora letto☺️

Articoli correlati
Sociology

Ma quand’è che le tendenze passano di moda?

Psyclothing

La sostenibilità emozionale e gli effetti sull’autostima

Editoriali

La noia: da Angelina Mango alla Fashion Week milanese

Sexpills

Il tempo soggettivo dell’eiaculazione precoce

    Iscriviti alla newsletter!
    Non ti preoccupare, neanche a noi piace lo spam!

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *