Pretty Psycho Things

Blog

Il decalogo della psicologa della moda

Conosci i 10 comandamenti della Psicologia della Moda? No? Continua a leggere per scoprirli e migliorare la tua estate??

ANASTASIA LA PSICOLOGA DELLA MODA

Finalmente le ferie sono giunte anche per noi, ma PrettyPsychoThings non poteva certo lasciarti senza un decalogo cui ricorrere nei momenti NO con la tua immagine e con il tuo armadio!

IL DECALOGO DELLA PSICOLOGA DELLA MODA

  1. ??NON AVRAI ALTRO LIKE ALL’INFUORI DEL TUO: quando decidi cosa indossare, come apparire, devi tener presenti i tuoi gusti non quelli degli altri! Ricorda che se non piaci prima di tutto a te stess* difficilmente ti porrai in maniera tale da poter piacere anche agli altri. 
  2. ??‍♀️NON RIPETERE LE FRASI “SE FOSSI”, “DOVREI ESSERE COSÌ”, “SE FOSSI ALLORA POTREI”…questi pensieri sono invalidanti e limitanti, nutrono il cerchio della frustrazione e dell’immobilità. Se ti concentri sempre su “come dovresti” e non su “come sei” ti allontani dalla dimensione reale precludendoti la possibilità di realizzare un programma reale di cambiamento.
  3. ?RICORDATI DI PREMIARE IL TUO CORPO. Hai presente quelle sensazioni che provi quando ti immergi in acqua? Sembra di essere sospesi, più leggeri ed è come se tutti i pensieri annegassero. Bene, senza il tuo corpo non potresti sperimentarle. Inizialo a premiare già per questo!
  4. ?ONORA LA FRISELLA CON POMODORI E ORIGANO. Aka, la felicità passa anche dal cibo. Privarsene è come impedirsi di essere felici. 
  5. ☝?NON GIUDICARE LO STILE DEGLI ALTRI. Per tanti l’estate significa maggiore libertà, anche di espressione. Pensa a chi deve indossare una divisa da lavoro per 18h al giorno per 330 giorni l’anno, ad esempio. Se in estate ha voglia di osare con colori, forme, stili diversi chi sei tu per giudicare? Non fare agli altri quello che non vorresti facessero a te; l’empatia a volte passa proprio dalla comprensione dell’abbigliamento altrui!
  6. ?NON PUNIRTI CONTINUAMENTE. AKA non privarti degli abiti che desideri indossare, delle scarpe che vuoi sfoggiare o se vuoi un po’ esagerare con gli accessori solo perché qualcuno (compresa la vocina maestrina che hai in testa) ti dice che non potresti/dovresti farlo. Quel qualcuno è te? Sa cosa provi? Sa di cosa hai bisogno? Sa cosa ti fa star bene e cosa no? Allora non permettergli di importi il SUO modo di vederti. Con l’abbigliamento l’inconscio diventa conscio, allenta un po’ il guinzaglio!
  7. ?NON RUBARE L’IDENTITÀ ALTRUI. Indossare tratti che ammiriamo degli altri imitandone dettagli dell’abbigliamento aiuta, ma assumerne completamente l’identità a lungo andare provoca confusione, danni a livello di percezione della propria immagine e del proprio valore. Pensa ai TUOI punti distintivi e cerca di valorizzarli anziché nasconderli perché ti differenziano troppo da chi vuoi imitare!
  8. ?NON MENTIRE A TE STESS*! QUANDO TI VEDI BELL* URLALOOOOOOOO! F**K la falsa modestia, F**K chi al minimo cenno di autostima ti taccia di egocentrismo (ti ricordi quando abbiamo parlato su Ig di identificazione proiettiva?), F**K continuare a pensare che se ammetti di piacerti sei narcisista. SURPRISE: il narcisismo è un disturbo della personalità che appartiene a persone che non si sentono mai abbastanza, il loro comportamento è una reazione alla loro sensazione di inadeguatezza ed inferiorità. APPREZZARSI E DIRSELO È ALTRA COSA: UN DONO MERITATO CHE DEVI FARTI ALMENO UNA VOLTA AL GIORNO E CHE TI CONSENTE DI FUNZIONARE MEGLIO!
  9. ?NON DESIDERARE IL CORPO D’ALTRI. Il nostro cervello è abitudinario: quando vede un’immagine ripetutamente, confronta con essa tutte le successive. Se trascorri il tempo a guardare e a pensare al corpo degli altri, a quanto sia perfetto e a come dovrebbe essere ogni singola parte, vedendo il tuo potresti provare delusione perché sperimenti una forte dissonanza cognitiva. Dunque, abituati al tuo corpo, alle tue forme, così come esse sono! Fai un serio esame di realtà (fisica); analizza i tuoi punti forti e i tuoi punti deboli ma senza punirti, senza struggerti per come “dovrebbero” essere. Solo facendo questo puoi effettivamente organizzare e programmare un progetto di cambiamento basato sul TUO corpo e sui TUOI gusti, non su quelli di altri! Nel frattempo però è agosto! Trascorrilo a divertirti, rilassarti e prendere appunti sul programma da iniziare a settembre.
  10. ?NON DESIDERARE ACRITICAMENTE GLI ABITI D’ALTRI. Ogni indumento si adatta al corpo della persona che lo indossa. Se un abito ti piace su qualcuno ma a te sta male, non significa che tu faccia schifo e quell’altr*sia perfett*. Significa solo che dovrai cercare un abito che sia perfetto su di te e che ti valorizzi. PUNTO. Non sei tu che devi essere all’altezza di un abito, ma è l’abito che deve essere alla tua altezza. RICORDATELO e se hai paura di dimenticartelo TATUATELO!

Spero che questo decalogo ti abbia fatto sorridere ma anche riflettere, e che ti sia d’aiuto durante l’estate❤️

FAMMI SAPERE COSA NE PENSI NEI COMMENTI??E CONDIVIDI IL POST SUI SOCIAL SE TI È PIACIUTO?

PrettyPsychoThings va in ferie??e torna a Settembre (si spera) con tante novità!

Noi però continuiamo a restare connessi su Instagram e TikTok!

CIAOOOOO E BUONA ESTATE!!!!

??

Leggi anche il post precedente??

Articoli correlati
Sociology

Ma quand’è che le tendenze passano di moda?

Psyclothing

La sostenibilità emozionale e gli effetti sull’autostima

Editoriali

La noia: da Angelina Mango alla Fashion Week milanese

Sexpills

Il tempo soggettivo dell’eiaculazione precoce

    Iscriviti alla newsletter!
    Non ti preoccupare, neanche a noi piace lo spam!

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *