Pretty Psycho Things

Blog

I like: BLACK

Quali sensazioni provi quando indossi il colore nero? Perché lo percepisci in un certo modo a livello cognitivo? Come utilizzarlo a tuo vantaggio? Vediamo insieme la psicologia del colore NERO??

psicologia del colore nero
Credits: Wallpaper Access

I COLORI, nel vivere quotidiano, hanno un significato ben preciso e molto importante. 

COMUNICANO, DEFINISCONO e, a volte, AIUTANO a semplificare dei concetti. 

La PSICOLOGIA DEL COLORE li interpreta, focalizzandosi in particolare sulle connotazioni emotive e relative alla psiche, che si vanno ad aggiungere a simboli, valori e significati associati a ciascuno di essi. 

Secondo questa Psicologia, ogni colore ha una sorta di POTERE PSICOLOGICO: chi predilige una certa nuance viene investito di caratteristiche caratteriali e psicologiche attribuite ad essa. 

I colori COMUNICANO parti di noi, spesso PARLANO PER NOI, raccontano chi siamo, come ci sentiamo e cosa proviamo.

La Psicologia del Colore, dunque è una via d’accesso alla comprensione del comportamento umano, o meglio, a parte di esso. 

È utile per scoprire quali sono i colori più adatti a te, all’espressione delle tue qualità, perché ne prediligi alcuni; così ti aiuta a comprendere meglio te stess* e a mettere ordine dentro di te.

Oggi analizziamo insieme il NERO. 

CARATTERISTICHE  E PRIMI SIGNIFICATI DEL COLORE NERO

Il nero è il mio colore (o non colore) preferito. Ha caratterizzato diversi momenti della mia vita, assumendo ogni volta significati e valenze differenti.

Max Lüscher, lo psicoterapeuta creatore del Test dei colori, lo ha definito come “la negazione assoluta, il colore dell’opposizione dietro il quale può esprimersi una rivendicazione di potere”.

Il nero è infatti considerato come la negazione del colore: rappresenta negazione, abbandono, rifiuto, repressione, blocco, opposizione, protesta. In netta opposizione rispetto al bianco che simboleggia invece purezza e luce.

In molte culture occidentali il nero è associato al lutto, alla morte, al dolore e alla paura.

significati psicologici del nero
Credits: Once Upon a Blog

È legato all’idea del nulla, dell’ignoto e quindi è come se rappresentasse la nostra parte inespressa, gli aspetti più oscuri e nascosti di noi, il lato inesplorato e forse pericoloso della nostra personalità, ma carico di impulsi creativi, energie e potenzialità. Sarebbe simbolo di quella parte di noi che temiamo di far emergere per paura di ciò che potrebbe essere e di come ci potrebbe trasformare.

Dal punto di vista sociale il nero indica la volontà di andare contro corrente, di ribellarsi alle regole imposte della massa; motivo per cui è il colore predominante dei look nel periodo adolescenziale.

LA MODA CAMBIA IL NERO

Soprattutto grazie all’utilizzo che ne è stato fatto nella moda, il nero ha conquistato nuovi accezioni: si è liberato dalle sue connotazioni depressive ed è diventato invece sinonimo di grande vitalità. 

chanel moda e nero
Credits: DiLei

È considerato una tinta pratica e raffinata.

È un colore classico associato all’idea di stile, eleganza, potere, mistero, sicurezza, controllo, autorità.

Nell’ambito dell’abbigliamento è un colore passepartout (anche se in realtà non è vero che sta bene a tutti, leggi cosa ha scritto Enrica), rassicurante, in quanto si accosta facilmente a tutti gli altri; è sempre appropriato ed infonde sicurezza in sé. 

COME TI FA APPARIRE IL NERO 

Il nero conferisce a chi lo indossa un aspetto serio e rigoroso; fa apparire più intelligenti, attraenti e sicuri di sé. 

il fascino del nero
Credits: Luxgallery

È una tonalità molto comunicativa: evoca affidabilità, resistenza ed onestà, ma sovente comunica anche inaccessibilità, per questo è consigliabile quando si vuole mantenere una distanza nei rapporti. 

Segno di prestigio, indipendenza e formalità, a volte fa sembrare troppo “seri”, desiderosi di privacy, di controllo forse anche un po’ asettici, predisposti a creare barriere, trattenere le emozioni per paura di condividerle.

A CHI PIACE IL NERO

Le persone a cui piace sono ambiziose, rigorose, in genere emotive: attraverso il nero è come se ergessero un muro contro le emozioni proteggendosi dietro questo colore per mitigare. Le persone che lo indossano sono percepite come sensuali, attrattive ma anche leali, sicure di sé, sincere e affidabili.

psicologia del nero
Credits: Vogue

QUANDO INDOSSARE IL NERO 

Puoi scegliere di indossare il nero quando vuoi essere percepito affidabile, elegante, seri*, intelligente, affascinante,*all’altezza della situazione e sicuro di te. Il nero è un colore facile e sta bene praticamente su tutti…o quasi. Se non dovesse rientrare nella tua palette scegli il nero per la parte inferiore del look. 

Oppure inseriscilo nel make-up, nella tua mail routine o punta sugli accessori.

smokey eye
Credits: Cliomakeup

ATTENZIONE: come dico spesso ognuno di noi conferisce ai colori significati e valori peculiari, che dipendono dalle proprie esperienze, ricordi e singolari percezioni!

Per questo mi riguarda faccio mia la citazione di Chanel: 

“quando troverò un colore più scuro del nero, lo indosserò. Ma fino a quel momento, io mi vestirò di nero!”

E A TE PIACE IL NERO? COSA RAPPRESENTA PER TE?

Clicca per leggere l’ultimo articolo?

Articoli correlati
Psyclothing

Il malessere nella Moda

Editoriali

Social fashion life: I tempi che non corrono

Psyclothing

La sostenibilità emozionale e gli effetti sull’autostima

Editoriali

La noia: da Angelina Mango alla Fashion Week milanese

    Iscriviti alla newsletter!
    Non ti preoccupare, neanche a noi piace lo spam!

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *