Pretty Psycho Things

Feedyness

Alimentazione e cambio di stagione

“Dottoressa, da quando sono tornata dalla ferie sono stanchissima, mi succede sempre con il cambio di stagione, che integratore posso prendere?” 

Ecco, questa è la frase che sento più spesso al rientro a settembre ma anche quando ci avviciniamo alla primavera. Il classico cambio di stagione. 

SINTOMI DEL CAMBIO DI STAGIONE

I sintomi più comuni che lamentiamo sono sonnolenza, irritabilità, poca concentrazione, poca motivazione, sonno disturbato, spossatezza generale durante il giorno, aumento del senso di appetito, soprattutto quando ci si avvicina alla stagione più fredda dopo mesi di caldo (in cui generalmente la fame diminuisce o si fa sentire meno prepotente). 

Ma prima di chiedere a Google o Instagram quale sia l’integratore migliore per noi, domandiamoci come stiamo mangiando. Se è cambiato qualcosa nelle nostre abitudini dopo le vacanze. E partiamo da qui. 

Con questo non sto demonizzando gli integratori, ma sono utili solo quando ci sono effettive e verificate carenze vitaminiche. In caso contrario, navigando a caso nel web, dovremo fare i conti con una lista infinita di integratori di ogni genere e tipo, che promettono miracoli in breve tempo, facendoci così passare in secondo piano la parte più importante:

il nostro stile di vita, quello che mangiamo, quello che facciamo ogni giorno. 

feedyness, pretty psycho things, alimentazione, Serena androni

LE DOMANDE DA PORSI

Ecco alcune domande che potresti porti, per capire se la tua insofferenza verso il cambio di stagione non ha per forza bisogno di integrazione esterna. 

-Da quando sono tornata dalle ferie, ho ripreso a mangiare in modo equilibrato o risento ancora delle golosità delle ferie? Sono tanto attratto dagli zuccheri, da tanti carboidrati, dai prodotti da forno? 

Sono tornato/a a fare una buona colazione? Senza troppi zuccheri e alimenti processati, ma ricca di proteine e grassi buoni? La brioches è rimasta la protagonista, oppure una bowl con yogurt greco, mirtilli e noci non è poi cosi male? Oppure delle uova strapazzate accompagnate da pane integrale o frutta fresca di stagione? 

-Sono tornata a concentrarmi al 100% sul lavoro e salto il pranzo proprio come mi ero ripromesso di non fare più? O sono tornata a prepararmi la schiscetta come facevo prima oppure sono tornata al mio bar di fiducia per il mio piatto consumato tranquillamente al tavolo? 

-Faccio uno spuntino a metà giornata quando inizio a sentirmi esauso/a? Mi ricordo di portarmi frutta fresca, secca o cioccolato fondente come snack? O arrivo così affamato ai pasti da avere una sensazione di stanchezza eccessiva? 

-Sono tornata/o ad allenarmi? O mi sono fattæ trasportare dalla stanchezza trasformandola in pigrizia e assenza di moto? O al contrario, ho ripreso ad allenarmi con un’intensità eccessiva dopo lo stop delle ferie? 

Mangio sufficiente verdura e frutta di stagione per fare il carico naturale di fibre, minerali e vitamine? Per sufficiente intendo 2 porzioni di verdure al giorno e almeno una porzione di frutta…

-La stanchezza/demotivazione ti sta spingendo a consumare troppi prodotti pronti e di conseguenza processati e poveri di nutrienti? Il cibo delivery è protagonista e ti sta facendo passare la fantasia in cucina? 

Ti stai idratando correttamente? 1,5/2 litri al giorno? Ricorda che la disidratazione concorre alla sensazione di stanchezza e confusione mentale 

Stai esagerando con i caffè? Magari dopo un periodo di naturale “disintossicazione” durante la vacanze e magari zuccherati? 

-Già che ci siamo, da quanto tempo non fai un check generico con delle analisi del sangue complete? Una stanchezza eccessiva potrebbe effettivamente essere data da una carenza di vitamine, soprattutto del gruppo B. Parlane con il tuo medico. 

Detto ciò, il mio consiglio è: prima di “imbottirti” di inutili integratori spendendo magari un sacco di soldi, inizia a porre attenzione a te stessæ. Ascoltati, e poniti le giuste domande.
Mangiamo ogni giorno, più volte al giorno, e quello che mangiamo ha un effetto incredibile su di noi. Sia in negativo che in positivo.

Pensiamoci, Sempre. 

Dalle risposte che hai dato alle domande precedenti, puoi concludere che…? Scrivilo nei commenti👇🏼

Seguici sul nostro canale social ufficiale

Articoli correlati
Sociology

Shopping therapy: funziona davvero?

Feedyness

Nuovo anno e nuovi propositi

Feedyness

Dieta per le feste: a Natale puoi

Feedyness

La zucca fa ingrassare o aiuta a perdere peso? Sfatiamo falsi miti.

    Iscriviti alla newsletter!
    Non ti preoccupare, neanche a noi piace lo spam!

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *